Amministrazione Trasparente

Logo amministrazione trasparente



Fai clic su "Leggi tutto" per continuare a leggere

LA GIUNTA

PREMESSO

Che l'art. 9 del D.L. n. 78 del 1° luglio 2009, convertito in L. 3/8/2009 n. 102 prevede:

che le pubbliche amministrazioni, al fine di garantire la tempestività dei pagamenti, adottano entro il 31/12/2009, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, le opportune misure organizzative per garantire il tempestivo pagamento delle somme dovute per somministrazioni, forniture ed appalti. Le misure adottate sono pubblicate sul sito internet dell'amministrazione;

Che nelle medesime pubbliche amministrazioni il funzionario che adotta impegni di spesa ha l'obbligo di accertare preventivamente che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica; la violazione dell'obbligo di accertamento comporta responsabilità disciplinare ed amministrativa. Qualora lo stanziamento di bilancio, per ragioni sopravvenute, non consenta di far fronte all'obbligo contrattuale, l'amministrazione adotta le opportune iniziative, anche di tipo contabile, amministrativo o contrattuale, per evitare la formazione di debiti pregressi;

CONSIDERATO

Che al fine di garantire il rispetto delle disposizioni richiamate in premessa in materia di tempestività dei pagamenti, è necessario fornire i necessari indirizzi operativi agli organi gestionali;

Che  il responsabile del Servizio Contabilità e Bilancio ha effettuato un'attività di analisi e revisione delle procedure di spesa e dell'allocazione delle relative risorse in bilancio;

VISTI

  •  il vigente statuto comunale;
  • il vigente regolamento di contabilità;
  • il D.Lgs. 18/8/2000, n. 267;
  • i pareri in ordine alla regolarità tecnica e contabile espressi dal Responsabile del
  • Servizio Contabilità e Bilancio ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267;
  • La relazione in materia all'uopo predisposta dal Direttore Generale e dal Responsabile Finanziario;

Con il voto favorevole di tutti i presenti

DELIBERA

1. di approvare, per i motivi di cui in premessa, le seguenti misure organizzative:

A. I Responsabili dei Servizi, prima di adottare provvedimenti che  comportano impegni di spesa devono accertare che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e del Piano Esecutivo di Gestione ma anche con le regole ed i vincoli di finanza pubblica (patto di stabilità). Detto obbligo sarà considerato assolto con la sottoscrizione delle determinazioni di impegno di spesa ovvero con il rilascio del parere favorevole di regolarità tecnica sulle proposte di deliberazione da adottare da parte del Consiglio o della Giunta Comunale.

B. Il Responsabile del Servizio Finanziario vigila e verifica quanto indicato al precedente punto A).   A  tale scopo quest'ultimo potrà richiedere agli uffici competenti che siano indicati gli eventuali importi parziali da erogare nelle varie fasi del procedimento di spesa e la tempistica di tale pagamenti nonché, qualora ne ricorrano i presupposti, una stima sui tempi per la ricezione dei contributi (statali, regionali etc.) che finanziano la spesa che si deve impegnare.

C. Al fine di ridurre il tempo necessario per l'acquisizione delle fatture, ciascun Responsabile di Settore può, in accordo con l'Ufficio Protocollo dell' Ente,  incentivare i propri fornitori ad utilizzare dei sistemi informatizzati per la produzione delle fatture, (che ne garantiscano  la immodificabilità). Tali fatture elettroniche possono essere inoltrate alla casella istituzionale di posta elettronica certificata dell'Ente, collegata direttamente al protocollo, in modo da ridurre i tempi di acquisizione della fattura da parte del nostro Ente. Tra l'altro tale  soluzione avvantaggia anche i fornitori, con un netto risparmio sui costi di spedizione.

D. Ciascun Responsabile di Settore è invitato a sollecitare i fornitori alla puntuale  individuazione del termine di scadenza del pagamento: la tempestività dei pagamenti delle fatture è inevitabilmente connessa alla esatta individuazione della data di scadenza del pagamento medesimo; risulta, pertanto, fondamentale, una volta che le prestazioni sono state eseguite o i beni consegnati, che la fattura riporti in maniera corretta la data ovvero il termine di scadenza del pagamento concordato in sede di contratto, in modo tale che i soggetti coinvolti (fornitore, uffici ordinanti e ragioneria) condividano tale informazione e dirigano le loro azioni di conseguenza.

E. Ciascun Responsabile di Settore dovrà:

  • trasmettere con congruo anticipo le determinazioni di impegno di spesa al Servizio Contabilità e Bilancio, nonché verificare, prima dell'ordinativo della spesa che la relativa determinazione di impegno sia divenuta esecutiva e regolarmente pubblicata;
  • trasmettere gli atti di liquidazione di spesa al Responsabile del Servizio Contabilità e Bilancio, debitamente firmati e completi di tutti gli allegati, (compreso il DURC in corso di validità e con esito regolare e delle coordinate IBAN dei beneficiari), con congruo anticipo rispetto alla scadenza del pagamento, tenuto conto dei tempi tecnici necessari per emettere gli ordinativi di pagamento.

F.  Il Responsabile del Servizio Contabilità e Bilancio dovrà verificare la compatibilità degli impegni di spesa e effettuare i pagamenti nel rispetto delle regole di finanza pubblica (saldi rilevanti ai fini del patto di stabilità), e delle disposizioni normative relative ai pagamenti di importo superiore ad euro 10.000,00.

2. di trasmettere il presente provvedimento ai Responsabili di Servizio al fine di dare massima e immediata attuazione delle suddette misure organizzative e al Revisore dei Conti;

3. di dare mandato di pubblicare la presente delibera sul sito internet del Comune, ai sensi dell'art. 9

del D.L. n. 78/09 e della relativa legge di conversione;

4. di dare mandato al Responsabile del Servizio Contabilità e Bilancio di verificare che le determinazioni comportanti impegni di spesa siano coerenti con i presenti indirizzi;

5. di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, co. 4 del D.Lgs. 267/2000.