Privacy

Anno 2012 - 2013 - 2014 - 2015-2016

COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo 

         Prot. 3107

 

AGGIORNAMENTO DEGLI ALBI DEI GIUDICI POPOLARI    BIENNIO  2016/2018 

ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI COMUNALI 

IL SINDACO 

         Visto l’art. 21  della legge 10.04.1951, n. 287, sul  riordino degli Albi dei Giudici Popolari di  Corte di Assise e di Assise di Appello, come modificato dalle Leggi 24.11.1951, n. 1324, 5 maggio 1952, n. 405 e 27 dicembre 1956 n. 1441 

RENDE    NOTO

1)    Tutti  i cittadini, residenti nel Comune che, non essendo iscritti negli albi definitivi dei Giudici popolari , siano in possesso  dei requisiti stabiliti dagli artt. 9 e 10 della legge 10/04/1951, n. 287 per l’esercizio delle funzioni rispettivamente di Giudice popolare di Corte di Assise o di Corte di Assise di Appello, e che non si trovino nelle condizioni di cui all’art. 12 ,  possono  presentare domanda di iscrizione negli elenchi com.li , entro il 30 /05/2015.

2)    I Giudici Popolari devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

a)    cittadinanza italiana;

b)    età compresa fra i 30 ed i 65 anni;

c)     licenza di scuola media di primo grado per i giudici della Corte di Assise

d)    licenza di scuola di 2^ grado per i Giudici di Corte di Assise di Appello

 

3)    Non possono assumere l’ufficio di Giudici Popolari:

a)    i magistrati  e in generale, tutti i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all’ordine giudiziario;

b)    gli appartenenti alle forze armate dello Stato ed a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipendente dallo stato , in attività di servizio;

c)     i ministri di qualsiasi culto e religiosi di ogni ordine e congregazione. 

Il modulo di domanda  è disponibile sul sito istituzionale del Comune e presso l’ufficio anagrafe.

Canino, lì  23/03/2015

                                                                      IL SINDACO

                                                                     F.to ( Mauro Pucci)     



Clicca qui per scaricare il Modello di RICHIESTA ISCRIZIONE ALBO GIUDICE POPOLARE.    

                                           AVVISO ALLA CITTADINANZA





SI AVVISA LA CITTADINANZA CHE NELLA GIORNATA DI VENERDI' 27 MARZO 2015 GLI UFFICI COMUNALI RIMARRANNO CHIUSI AL PUBBLICO PER PERMETTERE A TUTTI I DIPENDENTI DI PARTECIPARE AL CORSO DI FORMAZIONE OBBLIGATORIO IN MATERIA DI SICUREZZA AI SENSI DEL DECRETO LGS. N. 81/2008.





                                                                                                                                IL SINDACO
                                                                                                                           F.to MAURO PUCCI




COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo

Settore Affari Generali

 

 

SI COMUNICA



CHE E’ STATO PUBBLICATO  IL  BANDO DI GARA – PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA.

 


Per scaricare il bando e gli allegati è possibile:

1) Andare nella sezione  Amministrazione Trasparente del Comune di Canino, sottosezione   Bandi di Gara e contratti;

 2) Utilizzare il seguente
– LINK DIRETTO -

3) Andare nell'Albo Pretorio On Line del Comune di Canino.

  

 Canino, lì 20/03/2015

 

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

                                                                                                                                                F.to  (Pisciottano Paola)

COMUNE  DI  CANINO

PROVINCIA DI VITERBO

UFFICIO AGRICOLTURA

 

 

 

A V V I S O

 

Si comunica che la Giunta Comunale con delibera n.30 del 10/03/2015 ha dichiarato lo stato di calamità naturale per gli eventi atmosferici del 5-6-7 marzo 2015.

I coltivatori diretti, gli imprenditori agricoli  che hanno subito danni, possono presentare all’ufficio protocollo di questo Comune una segnalazione dei danni utilizzando il modello allegato o reperibile presso il Comune, che dovrà essere integrato con documentazione fotografica, entro il 31 Marzo 2015.

 

  Si fa presente che quanto presentato non costituisce una richiesta di contributo ma una semplice segnalazione del danno subito.

 

Il responsabile
COMUNE DI CANINO
PROVINCIA DI VITERBO.



                                   LEGNA DA ARDERE PER USO CIVICO

                                                   SI RENDE NOTO


CHE DA LUNEDI' 16/03/2015, VERRA' POSTO IN DISTRIBUZIONE IL SECONDO BIGLIETTO DELLA LEGNA DA ARDERE PER USO CIVICO FINO AL TERMINE DELLA DISPONIBILITA'.

Canino, lì 11/03/2015




IL RESPONSABILE DEL SETTORE AGRICOLTURA                  IL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO
                (Conti Anna Maria)                                                        (Geom. Benedetti Giuseppe)

Prefettura di Viterbo - Ufficio Territoriale del Governo.


AVVISO PUBBLICO

Procedura di Gara aperta per l'affidamento a più operatori economici del servizio di prima accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale e la le gestione dei servizi connessi nel territorio della Provincia di Viterbo - periodo 20 Aprile - 31 Dicembre 2015-

Clicca qui per scaricare il Bando e gli allegati.

Comune di CANINO

Provincia di VITERBO

 

Spett.le
DITTA
_______________________________________

_______________________________________

 

OGGETTO: Comunicazione codice identificativo degli uffici comunali destinatari della fatturazione elettronica – D.M. n. 55 del 3 aprile 2013 – Art. 1, comma 213, lettera a), Legge n. 244/2007.

 

Il D.M. n. 55 del 3 aprile 2013 ha disciplinato l’obbligo di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione, in attuazione delle disposizioni della Legge n. 244/2007, art. 1, commi da 209 a 214.

Per quanto riguarda il nostro Ente, tale obbligo decorre dal 31 marzo 2015 ai sensi dell’art. 25, comma 1, del D.L. n. 66/2014 convertito in legge n. 89/2014; quindi a partire da tale data non potremo più accettare fatture che non vengano trasmesse in formato elettronico, secondo le specifiche tecniche indicate nel D.M. n. 55 del 3 aprile 2013; ricordiamo inoltre che, trascorsi tre mesi da tale data, l’assenza della fattura elettronica impedirà al nostro ente di effettuare qualsiasi pagamento al fornitore.

 

Per le finalità di cui sopra, l’articolo 3, comma 1, del citato D.M. n. 55/2013 prevede che l’Amministrazione individui i propri uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche, inserendoli nell’ Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), che provvede a rilasciare ad ognuno di essi un Codice Univoco.

 

Quanto premesso si comunica che l’unico Ufficio del Comune di Canino attualmente individuato per l’acquisizione delle fatture elettroniche a far data dal 31 marzo 2015 risulta essere il seguente :

 

Denominazione Ufficio

Codice univoco assegnato

Codice fiscale e Partita IVA Ente

 

Uff_eFatturaPA

 

UFXAF9

 

00156710568

 

Vale la pena ricordare che il Codice Univoco Ufficio è una informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SDI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’Ufficio destinatario.

L’informazione relativa al Codice Univoco Ufficio deve essere inserita nella fattura elettronica incorrispondenza dell’elemento del tracciato 1.1.4 denominato “Codice Destinatario”.

 

Inoltre ai sensi dell’art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità  dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche emesse verso il nostro Ente dovranno riportare:

  • il codice identificativo di gara (CIG), sempre obbligatorio ad eccezione delle ipotesi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136/2010 ora  individuate in modo univoco nella tabella “Allegato 1” al Decreto Legge n. 66/2014 come convertito in Legge n. 89/2014;
  • il codice unico di progetto (CUP), necessario in caso di fatture relative a opere pubbliche, interventi di manutenzione straordinaria, interventi finanziati da contributi comunitari e ove previsto ai sensi dell’articolo 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3.

 

Pertanto questa Amministrazione non potrà procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportino i codici CIG e CUP, qualora obbligatori in base alla vigente normativa.

 

Con riferimento al contenuto informativo della fattura elettronica, si segnala la presenza di talune informazioni da fornire e che sono finalizzate a consentire il caricamento automatico della fattura nel sistema contabile e gestionale di questa Amministrazione:

  • il numero e la data dell’ordine di acquisto, ovvero il numero e la data di contratto, ovvero il numero e la data della convenzione; i dati del sal, ove presente;
  • il Settore o l’ufficio comunale che ha ordinato la spesa e a cui la fattura è diretta;
  • il numero di conto dedicato sul quale effettuare il pagamento;
  • la scadenza del pagamento.

 

Per quanto riguarda, invece, la indicazione nella fattura elettronica dei “dati relativi all’impegno di spesa” si richiama l’attenzione su quanto previsto dall’art. 191 D.Lgs.n. 267/2000 che così recita: Il responsabile del procedimento di spesa comunica al destinatario le informazioni relative all'impegno. La comunicazione dell'avvenuto impegno e della relativa copertura finanziaria, riguardanti le somministrazioni, le forniture e le prestazioni professionali, è effettuata contestualmente all'ordinazione della prestazione con l'avvertenza che la successiva fattura deve essere completata con gli estremi della suddetta comunicazione. …….”

 

Pertanto tutte le fatture elettroniche da inviare a questa Amministrazione dovranno necessariamente  indicare i dati relativi all’impegno di spesa. Tali dati verranno messi a disposizione dei fornitori al momento dell’ordinazione della spesa e dovranno essere riportati in corrispondenza del campo 2.2.1.15 “RiferimentoAmministrazione” nel formato “aaaa/numero impegno”.

 

Quanto richiesto trova fondamento nella risposta ad una delle F.A.Q. presenti sul sito www.fatturapa.gov.it e che si riporta di seguito:

“Le regole di Fatturazione Elettronica obbligatoria verso la PA non modificano il quadro normativo vigente in materia fiscale e/o amministrativa…………….  In altri termini fatture che non sono scartate dal Sistema di Interscambio (SdI) potrebbero essere contestate dalla singola amministrazione cliente perché deficitarie di informazioni specifiche (seppure facoltative per il Sdi)”.

Sarà cura quindi dei Signori fornitori assicurarsi che, in sede di affidamento di prestazioni, forniture e lavori, i singoli Responsabili dei Settori dell’Ente comunichino le informazioni di cui sopra, (in particolare ed obbligatoriamente gli estremi dell’impegno di spesa), necessarie per la completa compilazione della fattura, onde evitare che la stessa - non potendo essere caricata automaticamente nel sistema contabile/gestionale - venga restituita per mancanza di dati/informazioni, compromettendo la tempestività dei pagamenti e la corretta tenuta del Registro Unico delle Fattureai sensi dell’art. 42, del decreto legge 66/2014.

                                                                               










COMUNE DI CANINO

 

     AVVISO PUBBLICO

 

               CALENDARIO RACCOLTA DIFFERENZIATA R.S.U. 

 

SI AVVISANO TUTTI GLI UTENTI CHE PER IL PERIODO DAL 01/03/2015 AL 31/03/2015 IL CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI RIMANE INVARIATO COME DI SEGUITO SI RIPORTA :

 

- UMIDO ORGANICO:                 LUNEDI’, MERCOLEDI’, VENERDI’

 

- CARTA E CARTONE:                LUNEDI’

 

- PLASTICA:                                  VENERDI’

 

- SECCO NON RICICLABILE:    SABATO

 

- VETRO E LATTINE:                  MERCOLEDI’

 

Canino, 26/02/2015 

 

 

F.to IL RESPONSABILE DEL V SETTORE                       F.to L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE

          (Geom. Benedetti Giuseppe)                                                      (Dott. Cesetti Giuseppe)


COMUNE DI CANINO

PROVINCIA DI VITERBO

SETTORE DIRETTORE GENERALE

 

 

 

SI COMUNICA

CHE E’ STATO PUBBLICATO L’ AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO ART. 110 C. 1 D.LGS. 267/2000 PER LA COPERTURA DEL POSTO DI RESPONSABILE DEI SERVIZI TECNICI. 

 

Per scaricare il bando e gli allegati è possibile:

1) Andare nella sezione  Amministrazione Trasparente del Comune di Canino sottosezione   Bandi di Concorso . 

 2) Utilizzare il seguente - LINK DIRETTO -  

 3) Andare nell'Albo Pretorio On Line del Comune di Canino.

  

 Canino, lì 26/02/2015

 

 

 

IL SEGRETARIO COMUNALE

F.to (Dott.ssa Piccoli Elena)




COMUNE DI CANINO 

 Provincia di Viterbo

      

 

AVVISO

DESIGNAZIONE S.I.C. e Z.S.C.

 

 

            Si avvisa la cittadinanza che la Regione Lazio con la Deliberazione di Giunta Regionale n°886 del 16/12/2014, intende provvedere all’attuazione degli articoli nn.4 e 6 della Direttiva Habitat (dir. 92/43/CEE), che prevedono la designazione dei Siti di Importanza Comunitaria (SIC) come Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e l’individuazione di specifiche misure per la conservazione degli habitat naturali e seminaturali e delle specie di fauna e flora selvatiche di interesse unionale. Per il Comune di Canino è stata individuata un'area in Loc. Monterozzi ed il Fiume Fiora. Al fine di coniugare la conservazione degli habitat e delle specie di interesse unionale con le attività economico-produttive, in coerenza all’art. 2 della Direttiva 92/43/CEE e con l’art.6 della L.R. 29/97, le citate Deliberazioni hanno stabilito le seguenti modalità di consultazione con i soggetti pubblici e privati territorialmente interessati dai SIC della Rete Natura 2000:


  •       entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione delle Deliberazioni sul BURL, i soggetti pubblici o privati territorialmente interessati possono trasmettere eventuali osservazioni all’Area Sistemi Naturali della Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative, utilizzando esclusivamente la scheda di presentazione delle osservazioni;
  •       le Province, i Comuni e gli Enti Parco territorialmente competenti possono dare diffusione delle citate deliberazioni e trasmettere alla Regione Lazio le osservazioni eventualmente presentate dai soggetti pubblici, collettivi e privati, aventi diritto a termini di legge;
  •       possono essere presentate osservazioni solo al punto 7 del relativo documento di misure di conservazione sito-specifiche, per quanto di competenza;
  •       la Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative procederà all’analisi delle osservazioni pervenute, attraverso gli uffici competenti.

Informazioni sui provvedimenti e le indicazioni per le modalità di presentazione delle osservazioni possono essere visionate al seguente link del sito internet della Regione Lazio:

http://www.regione.lazio.it/rl_ambiente/?vw=contenutiDettaglio&id=463.

Si ricorda inoltre che:

  •         La data di scadenza per la presentazione delle osservazioni è il 16 marzo incluso, le osservazioni che perverranno oltre tale data non saranno ricevibili;
  •         Le osservazioni possono essere inviate sia via posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., sia in formato cartaceo all’indirizzo riportato nella Scheda di presentazione delle osservazioni;
  •         E’ opportuno riportare nell’oggetto della PEC la seguente dicitura “Designazione ZSC: presentazione osservazioni”;
  •         Fa fede la data del timbro postale di invio della lettera o la data d’invio della PEC.
  •         Per ulteriori informazioni o chiarimenti, contattare il personale del seguente Ufficio:

Regione Lazio, Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative
Area Sistemi Naturali, Viale del Tintoretto n°432 -  00142 ROMA.

 


Canino lì 24/02/2015 


L'ASSESSORE ALL'URBANISTICA                                            IL SINDACO
 
Dott. Eugenio Cesarini                                                                    Mauro Pucci
 

Uff. POLIZIA  LOCALE  -  Servizio di Viabilità On Line. Ordinanza n. 08-2015.

 

 

I L   RESPONSABILE DEL CORPO DI P.L.

  

CONSIDERATO che è iniziata la distribuzione della legna ad uso civico; 

CONSIDERATO chela strada che porta al Bosco Comunale denominato Puntone Morticino, strada vecchia di Tuscania,  è di dimensioni tali che in un tratto non consente il transito contemporaneo, in direzioni opposte,  di due veicoli ;

 O R D I N A 

E’ istituito il senso unico  nella pubblica strada vecchia di Tuscania che porta al Bosco Comunale denominato Puntone Morticino dall’accesso della suddetta via attraversando l’intero bosco e uscendo in località Tomba dalle ore 7 alle ore 16:30 di tutti i giorni esclusa la domenica.

 

 

COMUNE  DI  CANINO

Provincia di Viterbo

 

ELEZIONI  DELLA  R.S.U.

3-4-5 MARZO 2015 

 


La Commissione Elettorale 


 

comunica ai dipendenti comunali  che nei giorni del  3-4-5 marzo 2015 dalle ore 12,00 alle ore 13,30 presso l’Ufficio SUAP  si terranno le operazioni di voto per le elezioni della R.S.U. del Comune di Canino. 

 

Canino, lì 19/02/2015







 

COMUNE DI CANINO

 Provincia di Viterbo 


                                                                  

 

  AVVISO AI FORNITORI DEL COMUNE DI CANINO      

 

 

OGGETTO: Art. 1, comma 629, lettera b), della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015) – Applicazione “split payment”.

 

Con la presente ricordiamo che la normativa citata in oggetto ha modificato il Dpr n. 633/1972, disciplinante l’applicazione dell’IVA, introducendo l’art. 17-ter: secondo tale nuovo provvedimento, per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi effettuate nei confronti di una serie di enti pubblici tra i quali sono compresi anche i Comuni, prestazioni per le quali tali cessionari o committenti non sono debitori d'imposta ai sensi delle disposizioni in materia d'imposta sul valore aggiunto, l'imposta è in ogni caso versata dai medesimi secondo modalità e termini fissati con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze.

Tale disposizione implica quindi che la vostra azienda dovrà continuare ad esporre l’IVA in fattura, ma il nostro ente non procederà a saldarvi il relativo importo, in quanto esso verrà trattenuto al fine del successivo versamento all’erario direttamente da parte nostra.

Al fine di una nostra e vostra corretta gestione del nuovo meccanismo sopra indicato, vi invitiamo ad aggiungere alle vostre fatture che procederete ad emettere la seguente dicitura:

“Scissione dei pagamenti– Art. 17-ter del Dpr n. 633/1972”.

 

Canino, lì 06/02/2015 

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE II

 (Rag. Ciccotti Pietro)

COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo

 

 

 

AVVISO FATTURAZIONE ELETTRONICA

 

 

A decorrere dal 31.03.2015 il Comune non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in formato elettronico e, trascorsi 3 mesi da tale data, non potrà procedere ad alcun pagamento, anche se parziale, sino all'invio delle fatture in tale formato.

COMUNE DI CANINO

    Provincia di Viterbo

    Ufficio Tecnico

 

Prot. 1379

 

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

In esecuzione della delibera della G.C. n. 162 del 25/09/2014

 

AVVISA LA CITTADINANZA

 

CHE A PARTIRE DAL GIORNO  10/02/2015 E’ POSTA IN PRENOTAZIONE LA LEGNA DA ARDERE PROVENIENTE DAL TAGLIO DEL BOSCO COMUNALE DENOMINATO MACCHIA ALTA P.F. 8b

 

IL PREZZO DELLA LEGNA E’ STATO FISSATO  IN € 20,00  METRO STERO

 

Le prenotazioni possono essere effettuate presso il Comune di Canino – Uffici Comunali -  Piano terra -  dal lunedì al sabato  dalle ore 10,00 alle ore 12,00.

 

LA DISTRIBUZIONE AVVERRA’ CON LE SEGUENTI MODALITA’

  • N. 1 metrostero per nucleo familiare

  • La priorità è per le persone anziane ultrasettantenni

  • Per poter effettuare il prelievo della legna si dovrà prenotare il ritiro presso  il Comune – Uffici Comunali –  Piano terra. 

  • Il pagamento dovrà essere effettuato direttamente alla ditta al momento del ritiro della legna.

  • La prenotazione dovrà essere effettuata direttamente da un componente del nucleo famigliare anagrafico. E’ ammessa la delega a famigliari oppure a persone di fiducia per i cittadini ultrasettantenni. Alla delega deve essere allegato il documento di riconoscimento del delegante.

  • Nessuno potrà essere delegato da più di due persone

  • La ricevuta della prenotazione dovrà essere consegnata alla ditta al momento del ritiro presso l’imposto che verrà realizzato all’interno del bosco o nelle adiacenze.

  • La legna potrà essere ritirata a partire dal   16/02/2015 nei giorni di martedì – mercoledì – giovedì e venerdì presso il bosco Macchia Alta Part. Forestale n. 8b

    Ove occorresse per prendere appuntamenti si può fare riferimento agli addetti al taglio ai seguenti numeri:

    Sig. Perna Aniello cell. 345/4050218    -  Sig. Illari cell. 328/7891303

  • Il termine ultimo per il ritiro della legna è fissato al 15/03/2015 pena la perdita del diritto.

 

Canino lì 06/02/2015

 

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE                         IL RESPONSABILE DEL V SETTORE

       F.to  Dott.ssa Anna Maria Conti                                              F.to Geom. Giuseppe Benedetti