Comune di Canino

   Provincia di Viterbo

   Ufficio del Sindaco

 

Ordinanza n.    24

 Prot. n.  12096                                                                                 Canino li  31/10/2016

 

                                         




                                                                       IL   SINDACO

 

 

            VISTA l’Ordinanza Sindacale n. 22 del 30/10/2016 la quale disponeva “la chiusura dell’attività didattica delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado fino al completamento delle verifiche ispettive” per la giornata del 31/10/2016;

 

            VISTA la relazione dell’Ufficio  Tecnico Comunale prot. n. 12095 in data odierna  da cui risulta che a seguito di una visita ispettiva presso l’Istituto Scolastico Comprensivo Paolo III di Via Vulci e presso la Scuola dell’Infanzia Pio XII di Via Col di Lana dal quale risulta che da un esame esteriore non sono stati riscontrati danneggiamenti alle strutture e segnali di criticità;

 

            RITENUTO che sono venuti a mancare i presupposti che hanno portato all’emanazione della propria precedente ordinanza n. 22 del 30/10/2016 in quanto al momento sussistono le condizioni di sicurezza;

 

            VISTO l’art. 54 del D.LGS. n. 367/2000;

 

            Fatti salvi i diritti di terzi;

                                                                         ORDINA

 

  • La revoca della propria precedente ordinanza n. 22 del 30/10/2016 e pertanto la riapertura delle scuole pubbliche e private dal 02/11/2016.

 

            Copia della presente ordinanza, previa comunicazione al Prefetto, verrà affissa all’Albo Pretorio comunale, pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente.

 

Viene altresì trasmessa al Comando dei Vigili del Fuoco, all’Ufficio Tecnico Comunale, agli Uffici di Protezione Civile, alla Direzione servizi scolastici, al MIUR - Ufficio Scolastico regionale ed Ufficio Scolastico provinciale di  Viterbo, alla Provincia di  Viterbo,  alla Scuola Materna Pio XII alla Questura, al Comando Provinciale Carabinieri, al Comando Polizia Municipale.

 

Il responsabile del procedimento è l’Arch. Narciso Battellocchi quale Responsabile del Settore  V^ - Ufficio Tecnico  Comunale.

L’inosservanza della presente Ordinanza costituisce reato ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale.

Si informa, ai sensi dell'art. 3, comma 4, della Legge 07/08/1990 n. 241, che contro il presente provvedimento può essere proposto ricorso al T.A.R. del  Lazio entro 60 giorni dalla notificazione dell'atto, ovvero entro 120 giorni al Capo dello Stato.

L'inoltro del ricorso non sospende comunque l'efficacia della presente ordinanza.

 

                                                                                               IL  SINDACO

                                                                                             F.to Dott.ssa  Lina Novelli