COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo

  

               

Ordinanza n.  15                                 Prot. n. 3723                                       Canino li 08/04/2014

 

IL SINDACO

 

Vista la nota della AUSL – Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene Alimenti Nutrizione Acque Potabili Pubbliche – prot. n. 16088 del 02/04/2014, acclarata al prot. n. 3570 di questo Comune il 03/04/2014, con la quale si trasmette la nota dell’ARPALAZIO Sezione di RIETI n. 24390 relativa alle analisi chimiche eseguite sui campioni di acqua destinati al consumo umano  e da cui risulta la non conformità al valore di parametro arsenico previsto dall’Allegato I D.Lgv. 31/01 nei seguenti punti di prelievo :

 

F.P. VIA TARQUINIA                                                                     ARSENICO                   DATA PRELIEVO

(SERBATOIO ROGGI-CAMPO SPORTIVO)                                     12,1 µg/l                               27/03/2013

 

F.P. BORGO RURALE ROGGI                                                      ARSENICO                   DATA PRELIEVO

(SERBATOIO ROGGI-CAMPO SPORTIVO)                                      11,8 µg/l                               27/03/2013

 

 

Dato atto che l’acqua di cui ai sopracitati prelievi proviene dalla Sorgente Bottino in Loc. Roggi – Pozzi 1-2 ;

 

Ritenuto nelle more di rientro del parametro arsenico entro i limiti di 10 µg/l adottare i provvedimenti cautelativi a tutela della salute pubblica ;

 

Visto l’art. 218 e seguenti del T.U. delle Leggi Sanitarie approvato con R.D. 27.7.1934;

 

Visto l’ art. 50 del T.U ordinamento enti locali D.lgs 18.08.2000 n. 267;

 

ORDINA

 

Nelle zone servite dalla rete idrica le cui acque provengono dalla Sorgente Bottino in Loc. Roggi – Pozzi 1-2, e precisamente:

 

Loc. Roggi, Selvicciola, S. Valeriano, Doganelle, Via Ischia, Strada dei Carri, S.P. di Castro,  Torre Crognola, Riminino, Paglieto, Poggio Olivastro, Strada di Corneto, Via Bonaparte, Via Montalto, Via Tarquinia, Via Pala, Pineta S. Vito, Campo Sportivo, Via Coppi, Via Ascari, Via Mazzola, Via Leonardo da Vinci, Via Verdi, Via Don Minzoni, Via A. Moro Loc. Carnecotta, Via S.M. della Neve, Via P. Nenni, Zona Artigianale Loc. Madonna delle Mosse comparto A-B,Via del Boschetto, Strada del Boschetto, Loc. Sugherella, Loc. Buricco e Forcarello,

 

il divieto d’uso potabile ;

il divieto d’uso per cottura, reidratazione e ricostituzione di alimenti ;

il divieto d’uso per preparazione di alimenti e bevande (escluso lavaggio frutta e verdura sotto flusso d’acqua e utilizzando acqua potabile per l’ultimo risciacquo) ;

il divieto d’uso per pratiche di igiene personale che comportino ingestione anche limitata di acqua (lavaggio denti e cavo orale) ;

il divieto di impiego da parte delle industrie alimentari.

 

E’ consentito l’utilizzo per tutte le operazioni di igiene domestica (lavaggio indumenti, stoviglie, ambienti) scarico wc e impianti di riscaldamento. E’ consentito l’uso dell’acqua per igiene personale (es. doccia) tranne nei casi di presenza di specifiche patologie cutanee (eczema, patologie cutanee a rischio anche di tipo evolutivo o degenerativo).

 

SI RIBADISCE CHE TALE ACQUA NON PUO’ ESSERA UTILIZATA COME BEVANDA

 

La Polizia Municipale è incaricata dell’esecuzione della presente ordinanza. Di affiggere la presente nei luoghi pubblici e negli spazi dedicati, nel sito del Comune e la notifica alle industrie alimentari.

 

 

DISPONE

-          AL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO LA DISTRIBUZIONE DELL’AVVISO ALLA CITTADINANZA ANCHE  TRAMITE IL RECAPITO DELLE BOLLETTE RELATIVE AL CONSUMO DELL’ACQUA.

-          LA PUBBLICAZIONE DELLA PRESENTE ORDINANZA ALL’ALBO PRETORIO, SUL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE E NEL TERRITORIO COMUNALE E L’INVIO ALLA ASL - SERVIZIO IGIENE PUBBLICA DI TARQUINIA-VIALE IGEA N°1-01016 TARQUINIA (VT), ALLA SOC.TALETE  S.P.A.-VIA GARGANA N°34-01100 VITERBO, ALLA ATO1-LAZIO NORD-VITERBO- VIA SAFFI N°49-01100 VITERBO, AL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO/COMMISSARIO DELEGATO PER IL SUPERAMENTO DELL’EMERGENZA DETERMINATASI IN RELAZIONE ALLA CONCENTRAZIONE DI ARSENICO NELLE ACQUE DESTINATE ALL’USO UMANO SUPERIORE AI LIMITI DI LEGGE IN ALCUNI COMUNI DEL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO, VIALE DEL TINTORETTO N. 432 - 00142 ROMA, ALLA PREFETTURA DI VITERBO, PIAZZA DEL PLEBISCITO – 01100 VITERBO ;

 

TUTTI GLI INTERESSATI POSSONO FAR RIFERIMENTO AL SERVIZIO IGIENE PUBBLICA DELLA ASL VITERBO SEZ. 2 DI TARQUINIA PER QUALSIASI INFORMAZIONE, L’AGGIORNAMENTO DELLE MISURAZIONE DEL PARAMETRO ARSENICO POSSONO ESSERE VISIONATI SUL SITO DELLA ASL AL SEGUENTE INDIRIZZO http://www.asl.vt.it/Cittadino/arsenico/base.php ;

 

 

AVVISA

 

CHE FIN QUANDO NON SARANNO DISPONIBILI NUOVE ANALISI DISPOSTE DALLA AUSL PUO’ ESSERE PRELEVATA ACQUA POTABILE AVENTE VALORE DI ARSENICO NEI LIMITI DI 10 µg/l E VALORE DI FLUORURO NEI LIMITI DI mg/l 1,5 PRESSO :

 

- LA FONTANELLA “LOGICA” SITA ALL’INTERNO DELLA PINETA S. VITO IN VIA TARQUINIA ;

- LA FONTANELLA CON PRELIEVO DI ACQUA DEARSENIFICATA GRATUITA NEL PIAZZALE S. FRANCESCO ;

- LA FONTANELLA CON PRELIEVO DI ACQUA DEARSENIFICATA GRATUITA NEL PIAZZALE DEL BORGO RURALE ROGGI IN LOC. ROGGI;

- LE FONTANELLE PUBBLICHE UBICATE NELLE SEGUENTI VIE:

- Loc Vallone via Pio La Torre, viale Garibaldi in corrispondenza incrocio via S. Francesco, Giardino Poderetto;

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO – GEOM. GIUSEPPE BENEDETTI RESPONSABILE SETTORE V COMUNE DI CANINO – RIFERIMENTI, 0761/433928, 329-9068596;

 

AVVERSO IL PRESENTE PROVVEDIMENTO PUÒ ESSERE PROPOSTO RICORSO AL TAR LAZIO ENTRO IL TERMINE DI GIORNI 60 (SESSANTA) E RICORSO STRAORDINARIO AL CAPO DELLO STATO ENTRO 120 (CENTOVENTI) GIORNI.

 

 

 

 

 

 

 

 

F.to IL SINDACO

Mauro Pucci