COMUNE DI CANINO

PROVINCIA DI VITERBO

 

ORDINANZA N. 5

DEL 01/04/2016               

PROT. N.   3834 

 

 

IL  SINDACO

 

PREMESSO CHE LA RETE DI DISTRIBUZIONE DELL’ACQUA POTABILE CHE ALIMENTA UNA PARTE DEL CENTRO ABITATO E LE CAMPAGNE E’ ALIMENTATA DALLA SORGENTE BOTTINO ;

 

CHE LA SUDDETTA RETE E’ DOTATA DI IMPIANTO DI POTABILIZZAZIONE SORGENTE BOTTINO POZZI 1-2 REALIZZATO DALLA REGIONE LAZIO E GESTITO DALLA SOC. TALETE S.P.A. ;

 

CHE LA ASL VITERBO CON NOTA PROT. 21383 DEL 16/03/2016 ACCLARATA AL PROT. N. 3255 DI QUESTO ENTE IL 16/03/2016 HA COMUNICATO LE RISULTANZE DEGLI ACCERTAMENTI ANALITICI SUI CAMPIONI IDRICI PRELEVATI IN DATA 08/03/2016 DALLA FONTANELLA PUBBLICA BORGO RURALE ROGGI :

 

PARAMETRO ARSENICO 13 µg/l, SUPERIORE AL LIMITE DI 10 µg/l DI CUI AL D.LGS. 31/01.

 

CHE A SEGUITO DI CONTROLLI ANALITICI INTERNI ESEGUITI TRAMITE LABORATORIO INTERNO DALLA TALETE S.P.A. IL SUDDETTO PARAMETRO DI ARSENICO RISULTAVA ENTRO I LIMITI DI 10 µD/L DI CUI AL D.LEG/VO 31/01 E CHE IL SUPERAMENTO POTEVA ESSERE DETERMINATO DA UN FATTO ACCIDENTALE E TEMPORANEO GIUSTA NOTA DELLA SOC. TALETE S.P.A. DEL 17/03/2016 ACCLARATA AL PROT. 3317 DEL 17/03/2016 ;

 

CHE CON NOTA IN DATA 18/03/2016 PROT. 3338 QUESTO ENTE HA RICHIESTO ALLA ASL LA RIPETIZIONE DELLE ANALISI NEL SUDDETTO PUNTO DI PRELIEVO SITO IN LOC. BORGO RURALE ROGGI E NEI PUNTI DI PRELIEVO SITI NEL CENTRO ABITATO AL FINE DI POTER DEFINIRE PUNTUALMENTE L’EMISSIONE DELL’EVENTUALE ORDINANZA ;

 

VISTA LA NOTA DELLA ASL VITERBO PROT. 24696 DEL 30/03/2016 ACCLARATA AL PROT. N. 3764 DI QUESTO ENTE IL 31/03/2016 CON LA QUALE SI COMUNICANO LE RISULTANZE DEGLI ACCERTAMENTI ANALITICI SUI CAMPIONI IDRICI PRELEVATI IN DATA 22/03/2016 DA CUI RISULTA :

 

PARAMETRO ARSENICO 11 µg/l, SUPERIORE AL LIMITE DI 10 µg/l DI CUI AL D.LGS. 31/01

 

NEI SEGUENTI PUNTI DI PRELIEVO :     FONTANELLA PUBBLICA – BORGO RURALE ROGGI USCITA                                                                                    SERBATOIO ROGGI DEARSENIFICATORE

 

MENTRE RISULTA NEI LIMITI IL PARAMETRO ARSENICO NEL CENTRO ABITATO.

 

PRESO ATTO CHE TALE SITUAZIONE DI LIEVE SUPERAMENTO DEL LIMITE POTREBBE ESSERE DETERMINATA DA TEMPORANEE DIFFICOLTA’ OGGETTIVE ORGANIZZATIVE INERENTI IL PASSAGGIO DI GESTIONE DELL’IMPIANTO DI DEARSENIFICAZIONE DAL VECCHIO AL NUOVO GESTORE ;

 

CHE TALI DIFFICOLTA’ SONO IN FASE DI RISOLUZIONE COME ASSICURATO DALLA SOC. TALETE S.P.A. ;

 

RITENUTO ADOTTARE IN VIA TEMPORANEA ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE DI NON POTABILITA’ DELL’ACQUA NELLE LOCALITA’ DI SEGUITO INDICATE ;

 

VISTO L’ART. 218 E SEGUENTI DEL T.U. LEGGI SANITARIE APPROVATO CON R.D. 27/07/1934 ;

 

VISTO L’ART. 50 DEL T.U. ORDINAMENTO ENTI LOCALI D.LEG. 18/08/2000 N. 267 ;

 

 

ORDINA

 

IN VIA TEMPORANEA E PER IL TEMPO TECNICO STRETTAMENTE NECESSARIO PER IL RIENTRO DEL VALORE DI ARSENICO NEI LIMITI DI CUI AL D.LGS. 31/01 :

 

IL DIVIETO DI UTILIZZO DELL’ACQUA PER USO POTABILE, PER LAVARE E PREPARARE ALIMENTI NONCHE’ PER IGIENE PERSONALE, NELLE SEGUENTI LOCALITA’ :

 

LOC. ROGGI, SELVICCIOLA, S. VALERIANO, DOGANELLE, VIA ISCHIA, STRADA DEI CARRI, S.P. DI CASTRO,  TORRE CROGNOLA, RIMININO, PAGLIETO, POGGIO OLIVASTRO.

 

Il settore Tecnico è incaricato dell’esecuzione della presente ordinanza. Di affiggere la presente nei luoghi pubblici e negli spazi dedicati, nel sito del Comune e la notifica alle industrie alimentari presenti nelle località sopra elencate ;

 

DISPONE

 

  • AL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO TALETE S.P.A. LA DISTRIBUZIONE DELL’AVVISO ALLA CITTADINANZA ANCHE TRAMITE IL RECAPITO DELLE BOLLETTE RELATIVE AL CONSUMO DELL’ACQUA.
  • LA PUBBLICAZIONE DELLA PRESENTE ORDINANZA ALL’ALBO PRETORIO, SUL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE E NEL TERRITORIO COMUNALE E L’INVIO ALLA ASL SERVIZIO IGIENE PUBBLICA DI VITERBO-VIALE TRENTO N°32-01100 VITERBO, ALLA SOC.TALETE P.A.-VIA GARGANA N°34-01100 VITERBO PER L’ADOZIONE DEI NECESSARI INTERVENTI IDONEI A RIENTRARE NEI LIMITI DI ARSENICO DI CUI AL D.LGS. 31/01, ALLA ATO1-LAZIO NORD-VITERBO- VIA SAFFI N°49-01100 VITERBO, AL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO/COMMISSARIO DELEGATO PER IL SUPERAMENTO DELL’EMERGENZA ARSENICO, VIALE DEL TINTORETTO N. 432 - 00142 ROMA, ALLA PREFETTURA DI VITERBO, PIAZZA DEL PLEBISCITO – 01100 VITERBO, E LA NOTIFICA A TUTTE LE INDUSTRIE ALIMENTARI PRESENTI NELLE VIE INTERESSATE ;

TUTTI GLI INTERESSATI POSSONO FAR RIFERIMENTO AL SERVIZIO IGIENE PUBBLICA DELLA ASL VITERBO SEZ. 2 DI TARQUINIA PER QUALSIASI INFORMAZIONE, L’AGGIORNAMENTO DELLE MISURAZIONE DEL PARAMETRO ARSENICO POSSONO ESSERE VISIONATI SUL SITO DELLA ASL AL SEGUENTE INDIRIZZO http://www.asl.vt.it/Cittadino/arsenico/base.php ;

 

AVVISA

 

CHE NELLE RIMANENTI ZONE DELL’ABITATO E NEL TERRITORIO NON INDICATI NEL DISPOSTO DELLA PRESENTE ORDINANZA L’ACQUA E’ UTILIZZABILE PER TUTTI GLI USI.

PUO’ ESSERE ALTRESI’ PRELEVATA ACQUA POTABILE AVENTE VALORE DI ARSENICO NEI LIMITI DI 10 µg/l E VALORE DI FLUORURO NEI LIMITI DI mg/l 1,5 PRESSO :

 

- LA FONTANELLA “LOGICA” SITA ALL’INTERNO DELLA PINETA S. VITO IN VIA TARQUINIA ;

- LA FONTANELLA CON PRELIEVO DI ACQUA DEARSENIFICATA GRATUITA NEL PIAZZALE S. FRANCESCO ;

- LA FONTANELLA CON PRELIEVO DI ACQUA DEARSENIFICATA GRATUITA NEL PIAZZALE DEL BORGO RURALE ROGGI IN LOC. ROGGI ;

- TUTTE LE FONTANELLE PUBBLICHE ECCETTO QUELLA UBICATA NEL BORGO RURALE ROGGI (FONTANILE) .

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO – ARCH. BATTELLOCCHI NARCISO RESPONSABILE SETTORE V COMUNE DI CANINO – RIFERIMENTI, 0761/43 39 28, 329 90 68 596;

 

AVVERSO IL PRESENTE PROVVEDIMENTO PUÒ ESSERE PROPOSTO RICORSO AL TAR LAZIO ENTRO IL TERMINE DI GIORNI 60 (SESSANTA) E RICORSO STRAORDINARIO AL CAPO DELLO STATO ENTRO 120 (CENTOVENTI) GIORNI.

 

 

 

Canino, 01/04/2016

               

                                                                                                                                        F.to IL SINDACO

                                                                                                                                       (Sig. Pucci Mauro)