Avvisi Ufficio Tributi






COMUNE DI CANINO


Provincia di Viterbo

Settore Tributi - Attività Produttive



Prot. n. 13707                                                                                                                              

Canino, Lì 06/12/2016

AVVISO

 

Relativo all’affidamento  diretto ai sensi dell’art.36 comma 2 lett.A)  del D.Lgs. n.50/2016  del servizio di brokeraggio  assicurativo per il periodo dal  01/12/2016 al 30/11/2019.

CODICE CIG. N. ZE41BBB00C

Amministrazione

Aggiudicatrice

 

COMUNE DI CANINO

 

 

Procedura di

Aggiudicazione

 

Affidamento diretto, ai sensi dell’ dell’art.36 comma 2 lett.A)  del D.Lgs. n.50/2016

 

 

Oggetto  del servizio

 

Affidamento incarico brokeraggio per il periodo 01/12/2016 -30/11/2019

 

 

Ditta affidataria

 

 

G.B.S. GENERAL BROKER SERVICE S.p.a.

Importo dell’affidamento

 

Il servizio non comporta oneri finanziari  diretti per l’Amministrazione

 

Valore del contratto

 

Importo presunto €  8.300,00

 

Motivazione dell’affidamento

 

La proposta della società suindicata è risultata molto favorevole economicamente e d il servizio offerto risulta di qualità.

 

Provvedimento di

Aggiudicazione

 

Determinazione del Responsabile del III settore n. 73 del 23/11/2016

 

                                                                                           IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

                                                                                            f.to Dott.ssa ANNA MARIA CONTI





 

                                                                                                         



COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo
Ufficio tributi



AVVISO

 

OGETTO: INDAGINE ESPLORATIVA FINALIZZATA ALL’EVENTUALE AFFIDAMENTO DIRETTO PER TRE ANNI DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER IL COMUNE DI CANINO.

CIG. N. ZE41BBB00C

 

Questa Amministrazione, in linea con quanto previsto dall’art. 36 comma 2 1ettera a) del D.lgs 18/04/2016 n. 50, ed in esecuzione con quanto disposto con determinazione di questo settore n. 59 del 20/10/2016, intende eseguire, una indagine, a scopo esplorativo, tesa ad individuare, attraverso idonee forme di pubblicità e nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione e parità di trattamento richiamati dallo stesso art. 36, operatori economici interessati e in possesso dei requisiti richiesti, a cui eventualmente affidare l’esecuzione per tre anni del servizio di brokeraggio assicurativo a favore del Comune di Canino, il cui valore per tutto il periodo è stimato in €. 10.500,00
...continua
 


CLICCA QUI PER IL DOWNLOAD DELL’INTERO TESTO DELL' AVVISO INDAGINE ESPLORATIVA – DELLO SCHEMA PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE- E DELLO SCHEMA DI RELAZIONE.






 


COMUNE DI CANINO
Provincia di Viterbo

                        

 

Settore Tributi

 

AVVISO ALIQUOTE ADDIZIONALE COMUNALE ALL’ I.R.PE.F.
ANNO 2014 

                                              

SI COMUNICA CHE  

IL COMUNE DI   CANINO,   CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.   37 DEL 25/09/2014  HA  VARIATO,  PER L’ANNO  2014, L’ALIQUOTA  DELL’ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF  ELEVANDOLA ALLO 0,8%  (ZEROVIRGOLAOTTOPUNTI PERCENTUALI).

Canino ,lì 09/10/2014

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE  TRIBUTI ED ATTIVITA’ PRODUTTIVE

                                                                              (Dott.ssa  ANNA MARIA CONTI)

        

                                                                                                                                                     

 

L'Ufficio Tributi Comunale ha provveduto alla pubblicazione di due nuovi moduli nella sezione Modulistica Tares ( Domanda di riduzione tares per compostaggio domestico) e (modello di richiesta rimborso Tares ) .




COMUNE DI CANINO

 

SOLLECITO PAGAMENTO TARES ANNO 2013

IL RESPONSABILE DEL SETTORE TRIBUTI

PREMESSO che  sono scaduti i termini per il  pagamento della TARES Anno 2013   così previsti:

Prima rata  =    05 settembre 2013

Seconda rata = 15 ottobre 2013

Terza rata =     05 dicembre 2013

 

VERIFICATO che da un controllo   effettuato sui versamenti eseguiti, risulta che  alcuni contribuenti non hanno ancora ottemperato al pagamento  di quanto dovuto;

VISTA la normativa vigente in materia di TARES  nonché il vigente Regolamento Comunale per l’applicazione del tributo;

SOLLECITA

I CONTRIBUENTI  INADEMPIENTI  AD EFFETTUARE  TEMPESTIVAMENTE IL VERSAMENTO DI QUANTO  DOVUTO PER LA TARES ANNO 2013 E DI PRESENTARE ALL’UFFICIO TRIBUTI LA RICEVUTA DI PAGAMENTO  DEL MOD. F/24;

COMUNICA

CHE prossimamente si elaborerà la stampa  ed il successivo recapito di avvisi di accertamento per omesso/insufficiente versamento con l’addebito della TARES 2013 con  l’aggiunta degli importi accessori dovuti per legge.

Canino, lì 05/02/2014

                                                        Il RESPONSABILE DEL SETTORE TRIBUTI

                                                              (Dott.ssa ANNA MARIA CONTI)

COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo

                  Settore Tributi e Attività Produttive



 

TRIBUTO COMUNALE RIFIUTI E SERVIZI  (TARES)

 

CONTRIBUENTI RESIDENTI ALL’ESTERO

MODALITÀ DI VERSAMENTO

Canino, Lì  04/12/ 2013

 

Con Risoluzione  n.10 del 02/12/2013 il MEF dà informazioni sulle modalità di versamento della TARES  da parte dei residenti all'estero.

I Contribuenti, nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24 per effettuare i versamenti TARES  dall’estero,  possono effettuare il pagamento tramite bonifico, nei seguenti modi:

 

-  per LA QUOTA TRIBUTO spettante al Comune di Canino,

alla Tesoreria Comunale – CASSA DI RISPARMIO DELLA PROVINCIA DI VITERBO S.P.A. FILIALE DI CANINO

( Codice BIC CRVIIT3V)

Codice IBAN:     IT58W0606572940000018000004

 

Come causale del versamento devono essere indicati:

- il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione

fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;

- la sigla “TARES",

- COMUNE DI CANINO COD. B604

- codice tributo  3944

 - l'annualità di riferimento.

 

- per la MAGGIORAZIONE TARES  riservata allo Stato, i contribuenti devono effettuare  un

un bonifico direttamente in favore della Banca d'Italia utilizzando il codice IBAN IT80R0100003245348001150300, ai fini dell'accreditamento delle somme al bilancio dello Stato. E' necessario, inoltre, indicare il codice BIC "BUAITRRENT", corrispondente alla Banca d'Italia.

 

Come causale del versamento devono essere indicati:

- il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione

fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;

- la sigla "MAGG. TARES",

- COMUNE DI CANINO COD. B604

- codice tributo 3955

- l'annualità di riferimento.

La copia di entrambe le operazioni deve essere inoltrata al Comune per i successivi controlli.

                                                                              IL RESPONSABILE DEL SETTORE  TRIBUTI                                                                                    (Dott.ssa  ANNA MARIA CONTI)       


COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo

                        

 Settore Tributi

 

 

AVVISO ALIQUOTE ADDIZIONALE COMUNALE ALL’ I.R.PE.F. ANNO 2013
 
                                              
                                                    SI COMUNICA CHE
 
 
IL COMUNE DI   CANINO,   CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 49  DEL 21/11/2013 HA  VARIATO,  PER L’ANNO  2013, L’ALIQUOTA  DELL’ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF  ELEVANDOLA ALLO 0,7%  (ZEROVIRGOLASETTE PUNTI PERCENTUALI).
Canino,lì 02/12/2013

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE  TRIBUTI ED ATTIVITA’ PRODUTTIVE

                                                                              (Dott.ssa  ANNA MARIA CONTI)

        

 

                                                                                                                         

 COMUNE DI CANINO

Provincia di Viterbo

 Settore Tributi

 

 

                    

TRIBUTO COMUNALE  SUI RIFIUTI E SERVIZI (TARES).

 

Con il  D.L. n.201/2011  la tassa rifiuti solidi urbani (TARSU)  è stata sostituita dal tributo comunale sui rifiuti e servizi (TARES) con decorrenza 01/01/2013.

Una tra le più importanti modifiche  apportate dall’introduzione del TARES  consiste nella copertura totale dei costi di raccolta  e smaltimento rifiuti  da parte dei cittadini  e delle aziende e pertanto, a partire dal 2013, l’Amministrazione comunale non potrà  più sostenere  parte dei costi con fondi propri  di bilancio, come è avvenuto per gli anni precedenti, ma si vede costretta  a reperire il 100% delle somme dagli utenti (famiglie e ditte).

Il nuovo tributo si compone di una parte fissa ed una parte variabile:

- per gli immobili delle utenze domestiche la parte fissa è rapportata  alla superficie dei locali  e la parte variabile al numero  dei componenti il nucleo familiare (per i non residenti sarà conteggiato un nucleo di 2 persone);

- per gli immobili delle utenze non domestiche sia la parte fissa che variabile verrà applicata  solamente sulla superficie.

Maggiorazione  a favore dello Stato

A norma del comma 13 e 13 bis dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 oltre al tributo va anche applicata  una maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili. Tale maggiorazione per l’anno 2013 spetta interamente allo Stato e va versata con l’ultima rata del tributo.

Tributo provinciale

Il comma 28 dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 prevede l'applicazione del tributo  provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'articolo 19 del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 504. Tale tributo spetta alla Provincia di Viterbo   nella misura del 5%.

 

ISTRUZIONI PER IL PAGAMENTO:

 

Il Consiglio Comunale,  ha stabilito, per l’anno 2013,  il pagamento  in tre rate aventi scadenza:

  • 1^ rata -  05 Settembre 2013
  • 2^ rata – 15 Ottobre 2013
  • 3^ rata -  05 Dicembre 2013 comprensiva anche della maggiorazione di spettanza statale.

Il nuovo tributo TARES può essere  pagato:

  • con modello F24 presso tutti gli sportelli bancari e postali su tutto il territorio nazionale senza commissioni né spese;
  • altre modalità di pagamento offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari.

 

INFORMAZIONI:

 

Maggiori informazioni potranno essere richieste all’ Ufficio Tributi  nelle ore di ricevimento al pubblico 

 

Dott.ssa SPADA Emanuela

Telefono: 0731433921 Fax 0761438485

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile del tributo:

Dott.ssa CONTI Anna Maria

Telefono: 0761/433913  Fax: 0761433082

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

   REGOLAMENTO COMUNALE PER L’APPLICAZIONE DEL TRIBUTO                CLICCA QUI


       TARIFFE                                                                                     CLICCA QUI                               





COMUNE DI CANINO


LOTTA ALL’EVASIONE /ELUSIONE FISCALE


IL SINDACO


VISTA la normativa vigente nel settore tributario,


RENDE NOTO


CHE questo Ente deve OBBLIGATORIAMENTE procedere  con  i controlli  mirati  a reprimere il fenomeno della EVASIONE /ELUSIONE FISCALE  sui  tributi locali  come  I.C.I. (Imposta Comunale sugli Immobili) I.M.U. Imposta Municipale Propria) TARSU (Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani)   e TARES (Tassa sui Rifiuti e Servizi).

Gli uffici preposti   dovranno  effettuare  le  operazioni di accertamento  incrociando   gli elementi presenti  nella  banca dati dell’Ufficio Tributi comunale con i  dati catastali, i  permessi a costruire,  i dati  dell’anagrafe comunale,  delle utenze elettriche, del  gas e delle successioni e/o richiedere notizie direttamente ai contribuenti interessati.

Pertanto,

INVITA

Tutti coloro che  ritengono di trovarsi in una situazione di irregolarità a presentarsi presso l’Ufficio Tributi Comunale  per  verificare e definire  la propria posizione tributaria.

Tale Ufficio sarà a disposizione nei giorni feriali, durante le ore di ricevimento al pubblico.

Canino, lì  26/09/2013

IL SINDACO
          (Mauro PUCCI)
COMUNE DI CANINO
Provincia di Viterbo
Settore Tributi




___________________________________________________________________________________________

TARES

 

Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi

 

AVVISO

Con il Decreto Legge n. 201/2011, la TARSU (tassa rifiuti solidi urbani) è stata sostituita  dal TARES (Tributo comunale rifiuti e servizi indivisibili) con decorrenza  01/01/2013.

 

Presupposto: Il tributo è dovuto  da chiunque possieda, occupi o detenga  a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti.

 

Copertura costi:Una tra le più importanti modifiche  apportate dall’introduzione del TARES  consiste nella copertura totale dei costi di raccolta  e smaltimento rifiuti  da parte dei cittadini  e delle aziende e pertanto, a partire dal 2013, l’Amministrazione comunale non può  più sostenere  parte dei costi con fondi propri  di bilancio, come è avvenuto per gli anni precedenti, ma si vede costretta  a reperire il 100% delle somme dagli utenti (famiglie e ditte).

 

Quantificazione tributo: Il nuovo tributo si compone di una parte fissa e di una parte variabile:

- per gli immobili delle utenze domestiche la parte fissa è rapportata  alla superficie dei locali  e la parte variabile al numero  dei componenti il nucleo familiare (per i non residenti sarà conteggiato un nucleo di 2 persone);

- per gli immobili delle utenze non domestiche sia la parte fissa che quella variabile verrà applicata  solamente sulla superficie.

Si avvisano i cittadini/contribuenti che il nuovo tributo potrebbe portare ad aumenti derivanti  dalle nuove modalità di quantificazione  delle tariffe rispetto  a quelle precedenti.

 

Maggiorazione  a favore dello Stato (Tributo Servizi): A norma del comma 13 e 13 bis dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 oltre al tributo va anche applicata una maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili. Tale maggiorazione per l’anno 2013 spetta interamente allo Stato e va versata con l’ultima rata del tributo.

Tributo provinciale: Il comma 28 dell’articolo 14 del decreto legge 201 del 2011 mantiene l'applicazione del tributo  provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'articolo 19 del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 504. Tale tributo spetta alla Provincia di Viterbo  nella misura del 5% 

Modalità e Scadenze di versamento:Il nuovo tributo TARES può essere  pagato:

  • con modello F24 presso tutti gli sportelli bancari e postali, su tutto il territorio nazionale, senza commissioni né spese;
  • con apposito bollettino di conto corrente postale ministeriale;
  • con le altre modalità di pagamento offerte dai servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari.

Gli avvisi di pagamento con allegati i modelli F24 precompilati verranno recapitati ai contribuenti entro la prima scadenza prevista.

Per l’anno 2013 sono previste tre rate aventi scadenza:

  • 1^ rata -   5 Settembre 2013
  • 2^ rata -  15 Ottobre 2013
  • 3^ rata -   5 Dicembre 2013

con la terza rata viene riscossa anche la maggiorazione di spettanza statale.

 

Normativa di riferimento: La norma statale di riferimento è l'articolo 14 del decreto legge 06 dicembre 2011 n. 201. La disciplina è stata modificata dall'articolo 1 comma 387 della legge 24 dicembre 2012 n. 228 e da ultimo dall’articolo 10 del decreto legge 09 aprile 2013 n. 35.

 

Normativa comunale di riferimento, reperibile sul sito web istituzionale www.comune.canino.vt.it :

 

 

 

  

Informazioni: E’ possibile ricevere informazioni in merito al pagamento del tributo  presso     l’Ufficio Tributi  dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

 

 Telefono: 0761433921

 Fax: 0761438485

 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 Telefono: 0761433913

 Fax 0761433082

 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Canino, lì 26/07/2013

 

 IL RESPONSABILE DEL TRIBUTO                                           IL SINDACO

F.to (Dott.ssa ANNA MARIA CONTI)                                     F.to (Mauro PUCCI)

 

COMUNE DI CANINO
Provincia di Viterbo
Settore Tributi 


 



Oggetto: TRIBUTO COMUNALE  SUI RIFIUTI E SERVIZI (TARES).

RISCOSSIONE ANNO 2013.

 AVVISO DI PUBBLICAZIONE

Prot. n. 8058

 

Canino, lì 26/07/2013

SI RENDE NOTO CHE

 

CON DELIBERA CONSILIARE N. 30 DEL 19/07/2013  E’ STATO APPROVATO IL REGOLAMENTO  COMUNALE PER L’ISTITUZIONE E L’APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE  SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI;

 

CON L’ART. 39 DEL CITATO REGOLAMENTO COMUNALE,  IL CONSIGLIO COMUNALE HA STABILITO IL NUMERO  E LE SCADENZE DELLE  RATE DI VERSAMENTO DEL  TARES PER L’ANNO 2013 COME SEGUE:

  • 1^ rata -  05 Settembre 2013
  • 2^ rata – 15 Ottobre 2013
  • 3^ rata -  05 Dicembre 2013 comprensiva anche della maggiorazione di spettanza statale

 

LA CITATA DELIBERAZIONE  N. 30 VIENE ALLEGATA AL PRESENTE AVVISO  E  PUBBLICATA SUL SITO WEB  ISTITUZIONALE DAL 26/07/2013  IN OSSERVANZA DELL’ART.10 COMMA 2 DEL D.L. N.35 DEL 08/04/2013 CONVERTITO IN LEGGE  N. 64 DEL 06/06/2013. 

ALLEGATO DELIBERAZIONE  E REGOLAMENTO CLICCA QUI                                                       

 

Informazioni: E’ possibile ricevere informazioni in merito al pagamento del tributo  presso     l’Ufficio Tributi  dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

 

Telefono: 0761433921

Fax: 0761438485

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Telefono: 0761433913

Fax 0761433082

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sul sito web istituzionale www.comune.canino.vt.it  è possibile visionare il Regolamento Comunale per l’applicazione del tributo nonché  ulteriori notizie e modulistica.

 

IL RESPONSABILE DEL 3° SETTORE                                                                         IL SINDACO

      F.to (Dott.ssa Anna Maria CONTI)                                                                  F.to (Mauro PUCCI)

Il Dipartimento delle Finanze rende disponibili le statistiche sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche per consentirne la pubblicazione sul sito istituzionale del Comune, come previsto dal Dpcm del 10 luglio 2012, secondo le disposizioni dell’art. 1, comma 12-ter, lettera e), decreto legge n. 138 del 13 agosto 2011, sulla partecipazione dei comuni all'attività di accertamento tributario e contributivo.

Le tabelle contengono le informazioni sulle principali categorie di reddito dichiarato e sulle variabili utili per la determinazione dell'imposta delle persone fisiche residenti nel territorio di competenza.

I dati statistici sono organizzati per classi di reddito complessivo, con valori oscurati in presenza di scarse numerosità e fasce di reddito determinate in modo tale da evitare rischi di identificabilità, nel rispetto della vigente normativa sulla tutela della privacy (D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196). I Comuni devono comunque segnalare al Dipartimento delle Finanze, prima di procedere alla pubblicazione, casi di evidente rischio di identificazione dei contribuenti.

Di seguito è disponibile il download delle tabelle (in formato pdf, csv ed Excel) da pubblicare, a cura del Comune, sul proprio sito internet come previsto dal citato Dpcm.

 
Tabelle riferite alle persone fisiche - Anno 2011